Studente PALAZZO, MARIO
Facoltà/Dipartimento Dipartimento Scienze e Ingegneria della Materia, dell'Ambiente ed Urbanistica
Corso di studio INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE
Anno Accademico 2019
Data dell'esame finale 2021-02-24
Titolo italiano Approfondimenti sui sistemi di battitura dei pali infissi
Titolo inglese Insights into pile driving systems
Abstract in italiano Le fondazioni profonde, anche chiamate pali di fondazione, sono costruite per infissione, trivellazione o trivellazione con elica continua. Diversi sistemi di infissione sono disponibili e una prima suddivisione consiste in battipali ad impatto (o maglio battente) e sistemi vibranti. I battipali ad impatto hanno un blocco di acciaio, chiamato maglio, che viene prima sollevato e poi lasciato cadere sulla testa del palo. Una successione di colpi, assestati sul palo fa sì che questo affondi nel terreno. Nel caso dei battipali a caduta libera, ad aria o vapore e idraulici, il sollevamento del maglio richiede una forza motrice esterna e per questo si differenziano dai battipali diesel definiti a combustione interna. Quest’ultimi sono anche i più rumorosi. In generale, l’infissione per impatto è controllata dal numero di colpi e dall’altezza di caduta del maglio. Sono disponibili software, come il GRLWEAP, che tramite l’analisi dell’equazione delle onde di Smith, forniscono informazioni utili sia in fase di progettazione che di monitoraggio e poi verifica della battitura. I sistemi di infissione vibranti, invece, impartiscono una forza assiale sinusoidale al palo utilizzando pesi eccentrici controrotanti accoppiati, Sono impiegati sia per infiggere sia per estrarre pali in acciaio, soprattutto. I principali vantaggi sono i bassi livelli di rumore e vibrazioni prodotte, e l’efficacia in terreni non coesi. Sono infatti spesso applicati per l’infissione di pali offshore anche di notevoli dimensioni.
Abstract in inglese The deep foundations, also called pile foundations, are built driving them into the ground, excavating by boring or excavating by continuous flight auger. Several pile driving methods are available. A first subdivision consists of impact hammers (or dropping weight) and vibratory hammers. Impact hammers have a forged steel block, called ram, which is first raised and then dropped on the pile head. A sequence of blows causes the pile to sink down into the soil. In the case of drop, air or steam and hydraulic hammers, the ram requires an external driving force to lift. Indeed, they differ from diesel hammers which are defined as internal combustion hammer. The latter is also the loudest. In general, the impact driving is controlled by the blow count and the height of drop Software are available, such as GRLWEAP, based on analysis of Smith’s wave equation that provides useful information to design, monitoring and validation of pile driving. On the other hand, Vibratory hammers use paired counter-rotating eccentric weights to impart a sinusoidal vibrating axial force to the pile. are commonly used for driving/extracting sheet piles. The main advantages are the low levels of produced noise and vibration, and the effectiveness in loose soils. They are often applied to drive great piles offshore.
Relatore BELLEZZA, IVO
Appare nelle tipologie: Laurea triennale, diploma universitario
File in questo prodotto:
File Descrizione Dimensione Formato  
PALAZZO_FRONTESPIZIO.pdf   fino a2024-02-24 569.92 kB Adobe PDF
Tesi Palazzo Mario.pdf   fino a2024-02-24 3.18 MB Adobe PDF

I documenti in UNITESI sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12075/1858