Studente GRAMOLINI, RICCARDO
Facoltà/Dipartimento Dipartimento Scienze della Vita e dell'Ambiente
Corso di studio SCIENZE BIOLOGICHE
Anno Accademico 2020
Data dell'esame finale 2021-07-19
Titolo italiano LE ANTICHE BALENE NON SI NUTRIVANO FILTRANDO CON I LORO DENTI
Titolo inglese ANCIENT WHALES DID NOT FILTER FEED WITH THEIR TEETH
Abstract in italiano L'origine delle balene (Misticeti), gli animali più grandi della Terra, è strettamente legata alla loro caratteristica strategia di alimentazione a filtro. A differenza dei loro moderni parenti, le arcaiche balene possedevano una dentatura adulta eterodonte e ben sviluppata. Come sono stati utilizzati questi denti e quale ruolo la loro funzione e la successiva perdita abbia giocato nell'emergere dell’alimentazione a filtro, è un mistero duraturo. In particolare, è stato suggerito che le elaborate corone dentali potrebbero aver reso possibile i primi Misticeti di filtrare con i loro denti post-canini in modo analogo alle foche mangiagranchi e leopardo viventi, facilitando così il passaggio alla filtrazione assistita da fanoni. Qui si evidenzia che i denti dei Misticeti arcaici sono affilati come quelli dei carnivori terrestri, dei pinnipedi raptoriali e degli Archeoceti, e quindi erano in grado di catturare e processare le prede. Al contrario, i post-canini delle foche leopardo e mangiagranchi sono marcatamente smussati e chiaramente inadatti all'alimentazione raptoriale. I risultati suggeriscono che i Misticeti non sono mai passati attraverso una fase di filtrazione a base di denti e che l'uso di denti e fanoni nelle prime balene non erano funzionalmente collegati. La continua selezione per l'acutezza dei denti nei Misticeti arcaici è spiegata al meglio da una strategia di alimentazione che includeva sia il morso che l'aspirazione, simile a quella della maggior parte dei pinnipedi viventi e, probabilmente, le primitive balene dentate (Odontoceti).
Abstract in inglese The origin of the whales (Misticeti), the largest animals on Earth, is closely linked to their characteristic filter feeding strategy. Unlike their modern relatives, archaic whales possessed heterodontic, well-developed adult teeth. How these teeth were used and what role their function and subsequent loss played in the emergence of filter feeding is an enduring mystery. In particular, it has been suggested that elaborate dental crowns may have made it possible for early Mysticetes to filter with their post-canine teeth analogously to living crab-eating and leopard seals, thus facilitating the transition to baleen-assisted filtration. Here it is evident that the teeth of the archaic mysticetes are as sharp as those of terrestrial carnivores, raptorial pinnipeds and archaeocetes, and therefore they were able to capture and process prey. In contrast, the post-canines of leopard and crab-eating seals are markedly blunt and clearly unsuitable for raptorial feeding. The findings suggest that mysticetes never went through a tooth-based filtration phase and that the use of teeth and baleen in early whales were not functionally related. The continued selection for tooth acuity in archaic Mysticetes is best explained by a feeding strategy that included both biting and sucking, similar to that of most living pinnipeds and possibly primitive toothed whales (Odontoceti).
Relatore CAPUTO BARUCCHI, VINCENZO
Appare nelle tipologie: Laurea triennale, diploma universitario
File in questo prodotto:
File Descrizione Dimensione Formato  
presentazione tesi di laurea.pdf   fino a2024-07-18 2.07 MB Adobe PDF
frontespizio (1).pdf   fino a2024-07-18 269.45 kB Adobe PDF

I documenti in UNITESI sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12075/22