Studente DE PETRIS, FRANCESCA
Facoltà/Dipartimento Dipartimento Scienze della Vita e dell'Ambiente
Corso di studio SCIENZE BIOLOGICHE
Anno Accademico 2018
Data dell'esame finale 2019-07-25
Titolo italiano Variazione strutturale delle fibrille beta-amiloidi dai sottotipi clinici della malattia di Alzheimer.
Titolo inglese Strucural Variation in Amiloyd-B Fibrils from Alzheimer's Disease Clinical Subtypes
Abstract in italiano l'aggregazione dei peptidi beta amiloidi in fibrille o in altri stati autoassemblati è il fulcro della patogenesi della malattia di Alzheimer. le fibrille formate in vitro dai 40 ai 42 residui AB peptidici sono polimorfici, con variazioni nelle strutture molecolari che dipendono dalle condizioni di crescita delle fibrille. ultimi esperimenti ci suggeriscono che le variazioni nella struttura fibrillare in vivo possono essere correlate con le variazioni nei fenotipi dei malati di Alzheimer. abbiamo ricercato correlazioni tra le variazioni strutturali e il fenotipo dei pazienti malati, usando i risultati della risonanza magnetica nucleare allo stato solido sulle fibrille AB40 e AB42 preparate con un terreno di crescita costituito da estratti della corteccia cerebrale dei malati di Alzheimer. abbiamo comparato i sottotipi clinici basandoci sui dati della risonanza magnetica nucleare e abbiamo trovato che una singola struttura fibrillare AB40 è molto più abbondante nei campioni provenienti da pazienti affetti dalla malattia di Alzheimer a durata prolungata e in quelli con atrofia corticale posteriore, mentre le fibrille AB40 provenienti dai pazienti con una malattia rapidamente progressiva mostrano un significante aumento di proporzioni di strutture addizionali. i dati per le fibrille AB42 indicano un'eterogeneità strutturale nella maggior parte dei campioni dei pazienti di ogni categoria con almeno 2 strutture prevalenti. questi risultati dimostrano 'esistenza di una struttura fibrillare predominante AB40 specifica in pazienti con la malattia di Alzheimer a durata prolungata e con atrofia corticale posteriore e ci mostrano che nella malattia a rapida progressione può riguardare un' addizionale struttura fibrillare, suggerisce una differenza qualitativa tra aggregati AB40 e AB42 in tessuti cerebrali dei malati di Alzheimer.
Abstract in inglese aggregation of amyloid-B peptides into fibrils or other self-assembled states is central to Alzheimer's disease pathogenesis. fibrils formed in vivo by 40- and 42- residue AB peptides (AB40 and AB42) are polymorphic, with variations in molecular structures that depend on fibril growt conditions. recent experiments suggest that variations in AB fibril structure in vivo may be correlate with variations in AD phenotype. here we have investigated correlations between structural variation and AD phenotype using solid state nuclear magnetic resonance ( ssNMR) measurements on AB40 and AB42 fibrils prepared by seeded growth from extracts of AD brain cortex. we compared Ad clinical subtypes and we find that a single AB40 fibril structure is most abundant in samples from t-AD and PCA-AD patients while AB40 fibril from r-AD samples exhibit a significantly greater proportion of additional structures. data for AB42 fibrils indicate structural heterogeneity in most samples from all patient categories, with at least two prevalent structures. these result demostrate the existence of a specific predominant AB40 fibril structure in t-AD and PCA-AD, suggest that r-AD may relate to additional fibril structures, and suggest a qualitative difference between AB40 and AB42 aggregates in AD brain tissue.
Relatore ORTORE, MARIA GRAZIA
Appare nelle tipologie: Laurea triennale, diploma universitario
File in questo prodotto:
File Descrizione Dimensione Formato  
articolo tesi Francesca De Petris.pdf 478.14 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
frontespizio tesi (2).pdf 21.48 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
DOC001 (5) (1).pdf 163.78 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in UNITESI sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12075/5076