Studente BIBBÒ, ROBERTO
Facoltà/Dipartimento Dipartimento Scienze della Vita e dell'Ambiente
Corso di studio SCIENZE AMBIENTALI E PROTEZIONE CIVILE
Anno Accademico 2018
Data dell'esame finale 2019-10-21
Titolo italiano vulnerabilità e resilienza ai cambiamenti climatici
Titolo inglese vulnerability and resilience to climate change
Abstract in italiano Un anno di politica seminale per lo sviluppo e la sostenibilità si verifica nel 2015 a causa di tre processi paralleli che cercano accordi a lungo termine per il cambiamento climatico, gli obiettivi di sviluppo sostenibile, e la riduzione del rischio di catastrofi. Poco motivo esiste per separarli, dal momento che tutti e tre esaminano e mirano a trattare con molti processi simili, tra cui vulnerabilità e resilienza. Questo articolo utilizza la vulnerabilità e la resilienza per esplorare le intersezioni e le sovrapposizioni tra i cambiamenti climatici, la riduzione del rischio di catastrofi e la sostenibilità. I concetti critici come "ritorno alla normalità" e "doppia esposizione" dimostrano come la separazione dei cambiamenti climatici da contesti più ampi sia controproducente. Il cambiamento climatico è un fattore che contribuisce al rischio di catastrofi e un cambiamento ambientale strisciante tra molti, e non necessariamente il contributore più prominente o fondamentale. Eppure il cambiamento climatico è diventato politicamente importante, dando l'opportunità di evidenziare e affrontare i processi di vulnerabilità profondamente radicati che causano "esposizione multipla" a più minacce. Per migliorare i processi di resilienza che affrontano le sfide, un luogo prudente per il cambiamento climatico sarebbe un sottoinsieme nella riduzione del rischio di catastrofi. L'adattamento ai cambiamenti climatici diventa quindi uno dei molti processi all'interno della riduzione del rischio di catastrofi. A sua volta, la riduzione del rischio di catastrofi dovrebbe trovarsi all'interno dello sviluppo e della sostenibilità per evitare l'isolamento da argomenti più ampi del rischio di catastrofi. L'integrazione degli argomenti in questo modo si spinge oltre le espressioni di vulnerabilità e resilienza verso una visione del futuro della riduzione del rischio di catastrofi che termina il tribalismo e la separazione per lavorare insieme per raggiungere obiettivi comuni per l'umanità.
Abstract in inglese A seminal policy year for development and sustainability occurs in 2015 due to three parallel processes that seek long-term agreements for climate change, the Sustainable Development Goals, and disaster risk reduction. Little reason exists to separate them, since all three examine and aim to deal with many similar processes, including vulnerability and resilience. This article uses vulnerability and resilience to explore the intersections and overlaps amongst climate change, disaster risk reduction, and sustainability. Critiquing concepts such as “return to normal” and “double exposure” demonstrate how separating climate change from wider contexts is counterproductive. Climate change is one contributor to disaster risk and one creeping environmental change amongst many, and not necessarily the most prominent or fundamental contributor. Yet climate change has become politically important, yielding an opportunity to highlight and tackle the deep-rooted vulnerability processes that cause “multiple exposure” to multiple threats. To enhance resilience processes that deal with the challenges, a prudent place for climate change would be as a subset within disaster risk reduction. Climate change adaptation therefore becomes one of many processes within disaster risk reduction. In turn, disaster risk reduction should sit within development and sustainability to avoid isolation from topics wider than disaster risk. Integration of the topics in this way moves beyond expressions of vulnerability and resilience towards a vision of disaster risk reduction’s future that ends tribalism and separation in order to work together to achieve common goals for humanity.
Relatore MARINCIONI, FAUSTO
Appare nelle tipologie: Laurea triennale, diploma universitario
File in questo prodotto:
File Descrizione Dimensione Formato  
PDF frontespizio tesi.pdf   fino a2022-10-20 frontespizio tesi 188.64 kB Adobe PDF
tesi 2019 PDF.pdf   fino a2022-10-20 testo tesi 1.87 MB Adobe PDF

I documenti in UNITESI sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12075/6739