Studente PATRIZI, ILARIA
Facoltà/Dipartimento Dipartimento Ingegneria Civile, Edile e dell'Architettura
Corso di studio INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA
Anno Accademico 2020
Data dell'esame finale 2022-02-16
Titolo italiano Architetture fortificate: processi evolutivi, tecniche costruttive e vulnerabilità. Il caso studio della Rocca di Gradara. parte 1
Titolo inglese Fortified architectures: evolutionary processes, building techniques and vulnerability. The case study of Gradara's Fortress. part 1
Abstract in italiano Questa tesi, pensata per approfondire lo studio della muratura presente nella Rocca di Gradara, vuole chiarire innanzitutto gli aspetti principali che caratterizzano le tipologie architettoniche come del caso in questione, ovvero i manufatti fortificati, declinandoli nei diversi aspetti storici e tecnici, incluse anche le vulnerabilità frequentemente riscontrabili. Successivamente si procede inquadrando lo stato dell’arte del caso studio, dedotto grazie ai sopralluoghi effettuati e agli approfondimenti manualistici e di archivio e si prosegue poi scendendo nel dettaglio tecnico e delineando le fasi e i metodi necessari ad esaminare tutti gli aspetti relativi alla muratura storica, quali: la qualità muraria, gli elementi resistenti, la malta, l’apparecchiatura, la tessitura, il dissesto, il degrado e gli interventi.
Relatore QUAGLIARINI, ENRICO
Appare nelle tipologie: Laurea specialistica, magistrale, ciclo unico
File in questo prodotto:
File Descrizione Dimensione Formato  
Frontespizio tesi_Ilaria Patrizi.pdf Frontespizio della tesi dal titolo: "Architetture fortificate: processi evolutivi, tecniche costruttive e vulnerabilità. Il caso studio della Rocca di Gradara. Parte 1" 112.98 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Documento Tesi_Patrizi_EA_UNIVPM.pdf Documento tesi dal titolo: "Architetture fortificate: processi evolutivi, tecniche costruttive e vulnerabilità. Il caso studio della Rocca di Gradara. Parte 1" 35.19 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in UNITESI sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12075/7805