Studente MOSCIANESE, ALESSANDRO
Facoltà/Dipartimento Dipartimento Ingegneria Industriale e Scienze Matematiche
Corso di studio INGEGNERIA GESTIONALE
Anno Accademico 2020
Data dell'esame finale 2022-02-16
Titolo italiano APPLICAZIONE DEI PRINCIPI E TECNICHE DI PROJECT MANAGEMENT PER LA GESTIONE DI COMMESSE "ARREDO CONTRACT": IL CASO ARAN WORLD
Titolo inglese APPLICATION OF PROJECT MANAGEMENT'S THEORIES AND TECHNIQUES FOR THE "INTERIOR CONTRACT" FURNITURES: THE ARAN WORLD'S CASE
Abstract in italiano Il presente elaborato ha come oggetto la trattazione del lavoro svolto durante il periodo di tirocinio in Aran World s.r.l., azienda abruzzese specializzata in progettazione, produzione e distribuzione di cucine, mobili per ufficio e armadi, in collaborazione con KMSenpai, società di management consulting. Negli ultimi anni il contract per l’arredo ha rappresentato un canale preferenziale ed estremamente redditizio che ha spinto le imprese ad abbracciare tale modello di business. Allo stesso modo Aran, ha investito le proprie risorse creando una divisione dedicata e portando a termine grandi progetti in tutto in tutto il mondo. Il desiderio di accrescere le proprie competenze e perseguire risultati sempre più importanti ha spinto l’azienda a rivolgersi ad una consulenza esterna. Insieme, Aran e KMSenpai, con la partecipazione del sottoscritto, hanno condotto un intervento rivolto all’introduzione delle pratiche di Project Management per la gestione di progetti in ambito contract. L’elaborato si articola in tre capitoli: il primo effettua un richiamo generale alla disciplina del project management; il secondo affronta le tematiche del Contract Business Model, rivelando le specificità e le criticità che lo contraddistinguono, e successivamente dibattendo di come le pratiche del project management siano fondamentali per portare a termine una commessa contract con successo; il terzo ed ultimo capitolo è rivolto alla descrizione degli interventi condotti per la realizzazione di un sistema di Project Management dedicato alla divisione Aran Contract, debitamente supportato da un software gestionale collaborativo.
Abstract in inglese This paper talk about the work carried out during the internship period in Aran World s.r.l., a company specialized in the design, production and distribution of kitchens, office furniture and wardrobes, based in Abruzzo, and the partnership with KMSenpai, a management consulting company. In recent years, the contract furnitures has represented a preferential and profitable channel that has prompted companies to embrace this business model. Likewise, Aran has invested its resources by creating a dedicated division and made out a lot of projects all over the world. The desire to increase their skills and pursue increasingly important results has driven the company to turn to external consultancy. Together, Aran and KMSenpai, with the participation of the undersigned, conducted an intervention aimed at introducing Project Management practices for the management of projects in the contract sector. The paper is divided into three chapters: the first one make a a portrait to the discipline of project management; the second one describe the features and the critical issue of Contract Business Model, and discussing about how project management practices are essential to successfully complete a contract order; the third one chapter is aimed at the description of the introduction of a Project Management system dedicated to Aran Contract division, supported by a collaborative management software.
Relatore CIARAPICA, FILIPPO EMANUELE
Appare nelle tipologie: Laurea specialistica, magistrale, ciclo unico
File in questo prodotto:
File Descrizione Dimensione Formato  
FRONTESPIZIO_MOSCIANESE_ALESSANDRO_1095116.pdf   fino a2023-08-20 174.79 kB Adobe PDF
TESI_MOSCIANESE_ALESSANDRO_1095116.pdf   fino a2023-08-20 3.17 MB Adobe PDF

I documenti in UNITESI sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12075/7816