Studente BALEANI, IRENE
Facoltà/Dipartimento Dipartimento Scienze Biomediche e Sanita' Pubblica
Corso di studio Infermieristica (abilitante alla professione sanitaria di Infermiere)
Anno Accademico 2020
Data dell'esame finale 2022-04-21
Titolo italiano L’infermiere e i nuovi orizzonti di continuità assistenziale per le donne vittime di violenza Nuove frontiere professionali
Titolo inglese The nurse and the new horizons of continuity of care for the women victims of violence New occupational frontiers
Abstract in italiano Questo studio mira a introdurre il problema della violenza contro le donne e come l'inclusione di infermieri nei centri e nei rifugi contro la violenza possa migliorare la gestione post-ospedaliera.. L'infermiera è la persona che accoglie e si prende cura delle donne che vanno al pronto soccorso, perché non dovrebbe accompagnare le donne nel percorso fuori dall'ospedale?. Per rispondere a questa domanda sono stati presi in considerazione articoli di giornale, dati ISTAT e precedenti studi sulla violenza. Raramente, tuttavia, ci sono state pubblicazioni che si concentrano sull'infermiera, ma può essere contattato per i servizi attuali o per organizzare un ricovero. Ciò indica che la necessità di questa figura nei centri è reale, in modo da introdurla permanentemente migliorerebbe il continuum dell'ospedale, ridurrebbe i tempi di permanenza ed accelererebbe l'integrazione sociale.. A sostegno della tesi sono stati contattati i locali centri anti-violenza, coloro che hanno risposto, hanno espresso la volontà di integrare l'infermiera nel loro staff.
Abstract in inglese This study aims to introduce the problem of violence against women and how the inclusion of nurses in anti-violence centres and shelters can improve post-hospital management.. The nurse is the person who welcomes and takes care of the women who go to the Emergency Room, why shouldn’t he accompany the women in the path outside the hospital?. To answer this question, newspaper articles, ISTAT data and previous studies on violence were considered. Rarely, however, there have been publications that focus on the nurse, but he can be contacted for current services or to organize a hospitalization. This indicates that the need for this figure in the centers is real, so introducing it permanently would improve the hospital continuum, reduce the dwell times and would expedite social integration.. In support of the thesis local anti-violence centers were contacted, those who responded, expressed a willingness to integrate the nurse in their staff.
Relatore BUSCEMI, LOREDANA
Appare nelle tipologie: Laurea triennale, diploma universitario
File in questo prodotto:
File Descrizione Dimensione Formato  
FRONT pdfa.pdf 352.92 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
tesi completa pdfa.pdf 997.6 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in UNITESI sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12075/8662