Studente CARDELLINI, ADRIANO
Facoltà/Dipartimento Dipartimento Scienze Biomediche e Sanita' Pubblica
Corso di studio Infermieristica (abilitante alla professione sanitaria di Infermiere)
Anno Accademico 2020
Data dell'esame finale 2022-04-22
Titolo italiano GESTIONE ASSISTENZIALE AL NEONATO PREMATURO AFFETTO DA DISTRESS RESPIRATORIO: RUOLO E COMPETENZE DELL'INFERMIERE IN TERAPIA INTENSIVA NEONATALE
Titolo inglese CARE MENAGEMENT FOR THE PREMATURE NEWBORN SUFFERING FROM RESPIRATORY DISTRESS: ROLE AND SKILLS OF THE NURSE IN NEONATAL INTENSIVE CARE
Abstract in italiano Introduzione ed obiettivi. Con la seguente tesi si è voluta evidenziare l’importanza della figura infermieristica nell’assistenza, trattamento, gestione e cura del neonato prematuro affetto da distress respiratorio. Si è sottolineata, inoltre, l’essenzialità di questo professionista all’interno dell’equipe di terapia intensiva neonatale. Si è cercato di dimostrare che, operando in un reparto cosi complesso, sia rilevante possedere una formazione infermieristica post base avanzata. Infine c’è stata un’accurata valutazione e stesura di piani assistenziali che comprendono l’adeguata gestione del neonato affetto da questa patologia. Quindi sono stati messi alla luce i principali interventi infermieristici; per quanto riguarda l’osservazione, monitoraggio e pianificazione assistenziale. Materiali e metodi. Sono stati utilizzati manuali di infermieristica applicata all’ambito pediatrico e neonatologico, assieme a riviste ed articoli scientifici redatti tramite la banca dati PubMed e Google Scholar. Tutto ciò è volto ad ampliare le conoscenze inerenti a questo argomento. Risultati. È venuto alla luce che, avendo a che fare con pazienti notevolmente fragili e complessi, sia indispensabile avere una formazione mirata ed approfondita post base, che permetta di possedere abilità e competenze sul tema. L’infermiere, assistendo neonati prematuri con RDS, ha sia conoscenze in ambito clinico, che gli permettono la comprensione delle caratteristiche funzionali e strutturali del neonato colpito da questa patologia, sia in ambito assistenziale, permettendogli di attuare una assistenza mirata ed, in egual modo, la scelta delle migliori pianificazioni ed interventi assistenziali da attuare. L’infermiere, quindi, è colui che possiede buone capacità tecniche, cliniche ed assistenziali. Sa riconoscere una vasta gamma di aspetti legati al neonato ed alle problematiche relative ad esso, tra cui la sindrome da RDS. Egli risulta essere fondamentale nel miglioramento delle condizioni clinico assistenziali del bambino. L’infermiere di neonatologia agisce in ogni singola azione nella molteplicità delle cure, dove una procedura si sovrappone ad altre, in situazioni cliniche, ambientali ed emotive difficilmente codificabili. Oltre a ciò è stato posto l’accento su accurati interventi per la gestione ed assistenza di questo neonato. È possibile citare, ad esempio, il costante monitoraggio dei parametri vitali e ventilatori. Questo aspetto è rilevante in merito alla stesura del testo, in quanto sono state rifinite accurate metodiche di gestione della patologia. Analisi e Discussione. Mediante questa tesi di laurea si è compreso che l’infermiere che tratta questi pazienti è un professionista che attua il proprio lavoro con pertinenza, professionalità, rigore, precisione e formazione. Attua il proprio lavoro con autonomia professionale, essendo lui stesso responsabile delle proprie abilità e del proprio bagaglio conoscitivo. Oltre a ciò, si evince che non è importante soltanto l’aspetto tecnico, ma anche la capacità di lavorare tramite una metodica chiamata “gentle handling”. Essa permette il raggiungimento di manipolazioni più delicate, per cui sia gli interventi terapeutici, sia gli atti di accudimento routinario vengono eseguiti nel modo più delicato possibile e sono accompagnati da voci delicate, contatto dolce, carezze prima, durante e dopo le singole manovre. Quindi risulta essere necessario aiutare il neonato a mantenere la propria stabilità fisiologica, soprattutto durante procedure particolarmente stressanti. Perciò l’infermiere è un professionista che garantisce una meticolosa assistenza e gestione del neonato e della patologia annessa ad esso.
Abstract in inglese Introduction and objectives. With the following thesis we wanted to highlight the importance of the nursing figure in the assistance, treatment, management and care of the newborn premature baby with respiratory distress. The essentiality of this professional within the team of neonatal intensive care. It has been tried to demonstrate that, operating in such a complex department, it is relevant possess advanced post-basic nursing education. Finally, there was an accurate assessment and drafting of care plans that include adequate management of the newborn affected by this disease. Then the main nursing interventions were brought to light; how long concerns observation, monitoring and care planning. Materials and methods. Nursing manuals applied to the field were used pediatric and neonatology, together with journals and scientific articles written through the PubMed and Google Scholar database. All this is aimed at broadening knowledge inherent in this topic. Results. It came to light that when dealing with remarkably frail patients and complex, it is essential to have targeted and in-depth post-base training, that allows you to possess skills and competences on the subject. The nurse, assisting premature babies with RDS, has both knowledge in the field clinical, which allow him to understand the functional and structural characteristics of the newborn affected by this pathology, both in the care setting, allowing him to implement targeted assistance and, in the same way, the choice of the best plans and assistance interventions to be implemented. The nurse, therefore, is the one who has good technical, clinical and skills welfare. He knows how to recognize a wide range of aspects related to the newborn and to the issues related to it, including RDS syndrome. He turns out to be fundamental in the improvement of the clinical assistance conditions of the child. The neonatal nurse acts in every single action in the multiplicity of treatments, where one procedure overlaps with others, in clinical, environmental and emotional situations difficult to code. In addition to this, emphasis was placed on careful interventions for the management and assistance of this newborn. It is possible to mention, for example, the constant monitoring of vital signs and ventilators. This aspect is relevant to the drafting of the text, as they have been refined accurate methods of disease management. Analysis and Discussion. Through this thesis it was understood that the nurse who treats these patients is a professional who carries out his work with relevance, professionalism, rigor, precision and training. He carries out his work with professional autonomy, being himself responsible of their skills and knowledge. In addition to this, it is clear that not only the technical aspect is important, but also the ability to work through a method called "gentle handling". It allows the achievement of more delicate manipulations, so both interventions therapeutic, and routine care acts are performed in the most delicate way possible and are accompanied by delicate voices, gentle touch, caresses before, during and after the single maneuvers. Therefore it appears necessary to help the newborn to maintain its stability physiological, especially during particularly stressful procedures. Therefore the nurse is a professional who guarantees meticulous assistance and management of the newborn and the associated pathology.
Relatore LIZZI, ALFIA AMALIA
Appare nelle tipologie: Laurea triennale, diploma universitario
File in questo prodotto:
File Descrizione Dimensione Formato  
Frontespizio Cardellini Adriano 001 (1).pdf   fino a2023-10-24 Frontespizio Tesi di laurea Cardellini Adriano 91.14 kB Adobe PDF
TESI DI LAUREA CARDELLINI ADRIANO definitiva.pdf   fino a2023-10-24 GESTIONE ASSISTENZIALE AL NEONATO PREMATURO AFFETTO DA DISTRESS RESPIRATORIO: RUOLO E COMPETENZE DELL'INFERMIERE IN TERAPIA INTENSIVA NEONATALE 784.26 kB Adobe PDF

I documenti in UNITESI sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12075/8688