Studente ABBRUGIATI, ANDREA
Facoltà/Dipartimento Dipartimento Medicina Sperimentale e Clinica
Corso di studio FISIOTERAPIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI FISIOTERAPISTA)
Anno Accademico 2020
Data dell'esame finale 2021-11-17
Titolo italiano Efficacia del trattamento conservativo nella capsulite adesiva Revisione della letteratura
Titolo inglese Efficacy of the Conservative treatment in the adhesive capsulitis Review of the literature
Abstract in italiano Background: La capsulite adesiva, o spalla congelata, è una condizione clinica caratterizzata dalla combinazione di dolore e rigidità del distretto articolare della spalla che può portare a disturbi del sonno e ad importanti limitazioni dal punto di vista funzionale. Sebbene esistano varie modalità di trattamento indirizzate al miglioramento del dolore, ROM e funzione della spalla, non è ancora chiaro quale di queste abbia un’efficacia maggiore rispetto alle altre. Obiettivo: Lo scopo di questa revisione narrativa è quello di verificare le migliori evidenze per il trattamento conservativo della capsulite adesiva, andando ad analizzare nello specifico la terapia fisica, la terapia manuale, l’esercizio terapeutico e la terapia farmacologica, verificandone l’efficacia nel migliorare il dolore, la funzionalità ed il ROM nelle persone affette da capsulite adesiva. Metodi: È stata condotta una ricerca sul database di Pubmed inserendo come parole chiave “Frozen Shoulder”, “Adhesive Capsulitis”, “Physical Therapy”, “Manual therapy”, “Exercise” e “Electrotherapy”. La ricerca è stata limitata a revisioni sistematiche ed RCT pubblicati negli ultimi 7 anni, con full text reperibile in lingua inglese. Risultati: 10 studi hanno soddisfatto i vari criteri di ricerca; di questi, sono stati incluse 4 revisioni sistematiche, che valutavano diverse modalità di trattamento fisioterapico conservativo, e che prendevano in considerazione come indicatori il dolore, l’escursione articolare e lo stato funzionale. Conclusione: Tra i vari approcci fisioterapici, quelli che si sono dimostrati maggiormente efficaci in termini di dolore, ROM e stato funzionale della spalla, sono la laser terapia, la terapia ad onde d’urto e le iniezioni intra-articolari. Mentre non emergono differenze nel medio e nel lungo termine tra l’approccio fisioterapico e quello farmacologico (iniezioni intra-articolari e FANS), è nella terapia integrata farmacologica e fisioterapica che risultano esserci i migliori risultati sempre in termini di dolore, ROM e funzionalità, soprattutto nella fase Freezing e Frozen; un esercizio fortemente raccomandato da integrare nel trattamento è lo stretching, mentre una tecnica di terapia manuale che ha riscontrato molta efficacia è la manipolazione. Al termine di questa revisione, data all’eterogeneità dei trattamenti presi in considerazione dai vari studi, non sembra emergere un gold standard di trattamento per la capsulite adesiva; quindi, il nostro elaborato porta alla necessità di ulteriori lavori che vadano ad approfondire l’argomento.
Abstract in inglese Background: Adhesive capsulitis, or frozen shoulder, is a clinical condition characterized by the combination of pain and stiffness in the shoulder joint that can lead to sleep disturbances and important functional limitations. Although there are various treatment modalities aimed at improving pain, ROM and shoulder function, it is not yet clear which of these has greater efficacy than the others. Objective: The purpose of this narrative review is to verify the best evidence for the conservative treatment of adhesive capsulitis, analyzing specifically physical therapy, manual therapy, therapeutic exercise and drug therapy, verifying their effectiveness in improve pain, function and ROM in people with adhesive capsulitis. Methods: A search was conducted on the Pubmed database by entering "Frozen Shoulder", "Adhesive Capsulitis", "Physical Therapy", "Manual therapy", "Exercise" and "Electrotherapy" as keywords. The search was limited to systematic reviews and RCTs published in the last 7 years, with full text available in English. Results: 10 studies met the various search criteria; of these, 4 systematic reviews were included, which evaluated different modalities of conservative physiotherapy treatment, and which took into consideration pain, joint excursion and functional status as indicators. Conclusion: Among the various physiotherapy approaches, the ones that have proved most effective in terms of pain, ROM and functional status of the shoulder, are laser therapy, shock wave therapy and intra-articular injections. While there are no differences in the medium and long term between the physiotherapy and the pharmacological approach (intra-articular injections and NSAIDs), it is in the integrated pharmacological and physiotherapeutic therapy that there are always the best results in terms of pain, ROM and functionality, especially in the Freezing and Frozen phase; a strongly recommended exercise to be integrated into the treatment is stretching, while a manual therapy technique that has found much efficacy is manipulation. At the end of this review, given the heterogeneity of the treatments considered by the various studies, a gold standard of treatment for adhesive capsulitis does not seem to emerge; therefore, our paper leads to the need for further work that goes into deepening the subject.
Relatore CASOLI, PAOLA
Appare nelle tipologie: Laurea triennale, diploma universitario
File in questo prodotto:
File Descrizione Dimensione Formato  
Frontespizio PDF_A.pdf   fino a2024-11-16 355.17 kB Adobe PDF
TESI ANDREA ABBRUGIATI.pdf   fino a2024-11-16 1.06 MB Adobe PDF

I documenti in UNITESI sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12075/1218