Studente PALAZZI, MICHELE
Facoltà/Dipartimento Dipartimento Ingegneria Industriale e Scienze Matematiche
Corso di studio INGEGNERIA MECCANICA
Anno Accademico 2019
Data dell'esame finale 2020-10-31
Titolo italiano ANALISI E TARATURA STATICA DI STRUMENTI IMPIEGATI NEL CAMPO DELLA GEOMECCANICA E DELLA GEOTECNICA
Titolo inglese ANALYSIS AND STATIC CALIBRATION OF INSTRUMENTS USED IN GEOMECHANICS AND GEOTECHNICAL FIELD
Abstract in italiano Ai giorni d’oggi, nei paesi ad alto livello di industrializzazione, dove la competizione tra le aziende è a livello globale, la qualità dei prodotti è sicuramente l’obiettivo primario degli imprenditori e viene perseguita sempre di più attraverso il miglioramento del livello tecnologico nelle fasi di progettazione e fabbricazione. Si tratta di un approccio alla qualità sempre più diffuso che si basa sulla ripetibilità, il controllo e la misurabilità. In questo contesto assumono sempre maggiore importanza gli strumenti di misura e, dunque, la loro precisione e affidabilità. Per questo motivo, in ambito industriale, ci si spinge sempre più verso strumenti che abbiano caratteristiche compatibili sia con le richieste di mercato sia con le norme che riguardano il settore e necessitano di controlli, che rientrano nella taratura, per verificarne le prestazioni. La loro calibrazione rappresenta un aspetto di notevole importanza poiché permette di verificarne il corretto funzionamento e di migliorarne qualità metrologiche e materiali. Questo tipo di approccio da parte delle aziende l’ho potuto riscontrare anche nello svolgimento del tirocinio formativo presso la Gestecno S.r.l. Questa società, nel corso degli anni, si è affermata come azienda di riferimento nel panorama nazionale per la produzione, 100% made in Italy, di un’ampia gamma di strumentazioni per il controllo ed il monitoraggio nei settori della geomeccanica, geotecnica, idrogeologia ed ingegneria civile. In questo elaborato viene descritta sperimentalmente la procedura di calibrazione e la taratura degli strumenti, personalmente effettuata durante il periodo del tirocinio in azienda, andando a prendere in considerazione la catena di misura, i banchi di taratura sui quali vengono posti i sensori e le procedure di analisi indicate e certificate dal SIT. La descrizione della parte pratica di calibrazione dei sensori è accompagnata dallo studio ed analisi dei dati andando a focalizzare l’attenzione sulle caratteristiche funzionali di ogni singolo strumento tipiche del campo delle misure meccaniche, rintracciabili attraverso la procedura della taratura statica. Sono proprio queste caratteristiche funzionali, che appartengono ad ogni strumento, il principale parametro di scelta da parte dei committenti e per questo motivo devono essere costantemente controllate, considerando anche il progredire della tecnologia, per far sì che il prodotto rimanga di elevato livello nel proprio campo di utilizzo e di misurazione.
Abstract in inglese Nowadays, in countries with high levels of industrialization, where competition between companies is global, product quality is certainly the primary objective of entrepreneurs and is being pursued more and more through the improvement of the technological level in the design and manufacturing phases. It's an increasingly popular approach to quality that relies on repeatability, control and measurability. In this context, measuring instruments and, therefore, their accuracy and reliability are becoming increasingly important. For this reason, in the industrial sector, we are increasingly moving towards instruments that have characteristics that are compatible with both market demands and industry standards and require controls, which are part of calibration, to verify their performance. Their calibration is an aspect of considerable importance because it allows to verify the correct functioning and to improve metrological and material qualities. This type of approach by the companies I could also see in the course of the training internship at Gestecno S.r.l. Over the years, this company has established itself as a reference company in the national landscape for the production, 100% made in Italy, of a wide range of instruments for control and monitoring in the fields of geomechanics, geotechnical, hydrogeology and civil engineering. This work experimentally describes the calibration procedure of the instruments, personally carried out during the internship period in the company, going to take into account the measuring chain, the calibration benches on which the sensors are placed and the analysis procedures indicated and certified by the SIT. The description of the practical part of sensor calibration is accompanied by the study and analysis of the data going to focus attention on the functional characteristics of each individual instrument typical of the field of mechanical measurements, traceable through the static calibration procedure. It is precisely these functional characteristics, which belong to each instrument, the main parameter of choice on the part of the customers and for this reason they must be constantly checked, considering also the progress of the technology, to ensure that the product remains of a high level in its field of use and measurement.
Relatore REVEL, GIAN MARCO
Appare nelle tipologie: Laurea triennale, diploma universitario
File in questo prodotto:
File Descrizione Dimensione Formato  
Frontespizio tesi.pdf   fino a2023-10-30 42.14 kB Adobe PDF
Tesi di laurea Michele Palazzi.pdf   fino a2023-10-30 2.48 MB Adobe PDF

I documenti in UNITESI sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12075/2440